Lezioni di democrazia

Dibattiti, lectio magistralis, interviste pubbliche, presentazioni di libri, letture di grandi classici e approfondimenti, hanno animato per tre giorni il Teatro Caffeina, intorno a un tema centrale per l’umanità già dal 500 a.C. e, oggi, calato all’interno di un’organizzazione sociale complessa che, dall’era internet, ha subito una profonda trasformazione, soprattutto negli ultimi anni nei quali i social media sembrano essere divenuti le nuove agorà.

L’iniziativa si propone in particolar modo di discutere le problematiche sollevate dalle nuove frontiere della comunicazione grazie alle quali, ad esempio, un cittadino ha non solo la possibilità di comunicare in tempo reale la propria opinione pro o contro qualcosa, ma ha anche l’opportunità di trasmetterla a un numero elevato di altri cittadini a lui connessi attraverso la rete.
Un contesto nel quale velocità e interattività sono elementi centrali nella trasmissione delle informazioni e nella formazione delle opinioni.
In questo scenario come va declinato il concetto di DEMOCRAZIA? Quali sono gli strumenti di controllo che possono assicurare il corretto svolgersi del confronto democratico? Quali sono i vantaggi e i rischi per il confronto democratico nell’utilizzo dei social media durante le campagne elettorali che rappresentano e dovranno continuare ad essere il momento principale del confronto politico?
Queste sono le domande alle quali con Caffeina – Lezioni di democrazia si cerca di dare risposta.
Agli approfondimenti, focalizzati sulla realtà italiana, sono intervenuti politici, sociologi, storici, giornalisti e studiosi dell’impatto sociale dei cambiamenti tecnologici dei mezzi di comunicazione.

2018-10-10T15:05:23+00:00